APPUNTI: L’importanza dei FILTRI!

Per poter ottenere foto davvero “interessanti” ci sono vari sistemi. Ancora oggi, anche con l’avvento del digitale e della post-produzione, i filtri quelli “veri”, rappresentano un vero must per risolvere problemi di luce, di colorazione e per ottenere risultati “professionali”. I filtri si suddividono in circolari ed a lastrina. I primi vengono “avvitati” direttamente davanti all’obiettivo ed hanno vari diametri. I secondi vengono fissati tramite un sostegno ed un anello sostituibile, che varia in base al diametro dell’obiettivo. Ecco un breve riepilogo di quelli più usati:

1)Filtro polarizzatore: Uno dei più utili e interessanti, permette di eliminare i riflessi dalle superfici riflettenti, molto utile per eliminare i riflessi sui vetri, oppure per fotografare specchi d’acqua. Spesso viene utilizzato anche per saturare i colori, rende il cielo di un blu intenso. Per “funzionare” la luce deve incidere sul filtro con un angolo di 90°.
2)Digradanti: per ottenere esposizioni corrette quando si scatta in situazione di difficile esposizione tra “cielo” e “terra” in pieno giorno. Famoso il digradante grigio che serve a “scurire” il cielo quando si scatta di giorno con molta luce. vedi anche filtri neutri (ND).
3)Skylight: Serve per attenuare l’eccesso di azzurro del cielo. Utilizzato sempre meno con le digitali; spesso usato, come gli UV, come proteggi-lente.
4)Neutro (ND): dimuinuisce la quantità di luce che passa attraverso l’obiettivo (stop-down).Viene usato per ottenere tempi lunghi di scatto in piena luminosità diurna. Serve ad esempio per ottenere l’effetto dell’acqua “spumosa” su un corso d’acqua. Ecco i principali:ND2-diminuisce la luminosità di un f/stop, ND4-diminuisce la luminosità di due f/stop, ND8-diminuisce la luminosità di tre f/stop.
5)Filtro anti-UV: Viene usato in montagna per attenuare l’eccesso di raggi ultravioletti, che potrebbero creare dominanti azzurre. Quasi sempre viene usato come proteggi-lente per gli obiettivi.
6)Filtro bianco e nero: modifica e migliora l’equilibrio tonale delle foto in bianco e nero.Alcuni effetti si possono riprodurre in post, ma non con la stessa efficacia:
a)Rosso: Scurisce blu e verde e schiarisce rosso, arancione e giallo.Cielo piu’ scuro ed intenso.
b)Arancione: Scurisce blu e verde; schiarisce rosso, arancione e giallo. Cielo più contrastato, attenua le lentiggini.
c)Giallo: Scurisce il blu; schiarisce rosso, arancione e giallo.Schiarisce la pelle nei ritratti.
d)Verde: Scurisce blu, arancione e rosso. Schiarisce il verde del fogliame.
e)Blu: scurisce giallo, arancione e rosso. Schiarisce il blu. Cielo più chiaro.Attenua la foschia.
7) Flou: utilizzato per ammorbidire i volti nei ritratti, creando un effetto più gradevole e poetico.
8 ) Cross-screen: crea un effetto stellato sui punti di luce come lampioni, lampade etc.
Le marche di filtri di qualità che vanno per la maggiore, in ordine di importanza dal più alto a scendere e quasi sempre anche per prezzo sono: B+W, Hoya, Cokin. Le tipologie di filtri non finiscono qui, ce ne sono molti altri, ma di sicuro questi sono i più utilizzati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...